Tag: educare

Un barattolo di sì (e caramelle)

Un barattolo di sì (e caramelle)

Barattolo dei sì per sopravvivere all’estate

La prima pagella è rotonda

La prima pagella è rotonda

Sono stata a prendere la Sua pagella. La prima, della sua classe prima (di ben 3 alunni). Una giornata rotonda, che rotonda per me è la gioia. Mi ha emozionato una cosa sopra a tutte: quel suo nome scritto sopra. Il Suo. Che se mi…

La Befana e l’imperfezione che si fa incanto

La Befana e l’imperfezione che si fa incanto

Ci sono anche le mele raccolte dall’albero, quelle perfette. Ma ci sono anche le mele rotolate a terra, quelle tutte ammaccate.
Quelle che si sono lasciate andare, che hanno mollato la presa. Che sulla buccia raccontano i segni dell’atterraggio. Del movimento.
La perfezione spesso è il risultato della stasi, come quella mela che non ha avuto il coraggio di lasciarsi andare e rotolare.
È stato bello restare appesi dentro queste feste, anzi bellissimo. Ma adesso sono pronta a rotolare…

E io alla Befana le voglio particolarmente bene.

Lei ti racconta una fine ma con dolcezza.
Ti racconta il coraggio di mollare la presa dalla perfezione dei giorni di festa per rotolare dentro all’arcano della quotidianità senza paura dei segni che ti possono intaccare.
Ti racconta che, se molli la presa, ricomincia tutto.
Ti racconta l’imperfezione che si fa incanto.

{Che poi ogni giorno finisce.
Che poi ogni giorno comincia} .
🍎🎉🍎🎉🍎


(E poi vabbhè da un melo non ci casca un pero, ipse dixit)

La ricetta perfetta

La ricetta perfetta

Quando chiedo una ricetta di qualcosa a mia nonna lei mi risponde sempre che la ricetta perfetta è saper fare con quello che c’è! 😶😶😶 In effetti ogni giorno ha i suoi ingredienti. Poi sta a chi ci vive dentro (a quel giorno) tirarli fuori e…

Per ripararsi da quello che già si vede

Per ripararsi da quello che già si vede

Stasera ho letto il nostro libro favola ad un pubblico pressoché di adulti. Per ovviare al gap della lettura di un testo per bambini ad adulti, ho introdotto precisando che •tutti i fatti narrati nel nostro libro sono realmente accaduti• Che i bambini già lo…

Riempirsi della prospettiva di uno sguardo

Riempirsi della prospettiva di uno sguardo

È bello scoprire che nella vita ci sono milioni di strade possibili.

È ancora più bello però quando ti trovi a percorrere quella strada che ti fa dimenticare del fatto che possano esisterne altre milioni, perché quella su cui stai correndo è incorniciata coi tuoi colori, e allora tanto basta.

Ecco, è ciò che di meglio può capitare:
essere consci dell’infinito ma sapersi riempire della prospettiva di uno sguardo.
🌈🌈🌈🌈🌈

Sul loro tempo

Sul loro tempo

Quando vado ai colloqui con le maestre dei miei bimbi la cosa che mi solletica di più il condotto lacrimale, è la percezione della loro effettiva esistenza. Cioè, mi spiego meglio, io lo so che loro esistono, eccome. Ne ho le prove quotidiane. Ma quando…

Desiderio è percezione dell’assenza

Desiderio è percezione dell’assenza

E poi Dicembre è fatto di luci. Quelle che si appendono ovunque ad illuminare gli angoli, le strade, le vetrine, è fatto di desideri da inventare. Ma oggi è fatto anche di una luce appesa che illumina dove vuole lei. E nasconde le stelle. Una…

Un Avvento di promesse da mantenere

Un Avvento di promesse da mantenere

L’aveva detto che sarebbe tornata. La neve. E Lei ha mantenuto la promessa.
Io non sempre le mantengo, invece. Le mie promesse.
È una lezione bellissima.
La colgo al volo, perché è così che si fa: le lezioni vanno subito messe in pratica,
così non si dimenticano!
Squillino le trombe, quindi: il nostro Avvento, quest’anno, è fatto di promesse da mantenere.

Una promessa al giorno per arrivare al Natale con un sacchetto pieno di pensieri da •mandare avanti•, come vuole l’etimo della parola, pieno di debiti da mantenere.
Che imparare ad impegnarsi per mettere le gambe ai pensieri mi sembra un ottimo modo per tradurre il senso dell’arrivo, della venuta. Della promessa
❄🎺❄🎺❄

la Tenerezza per scrivere certezze

la Tenerezza per scrivere certezze

Per questo Black Friday vi propongo in offerta una scatolina. Perché mi piacerebbero tante cose, figurati. Ma una cosa, fra tutte, sarebbe questa: mi piacerebbe mettervi a disposizione una scatolina per i vostri ricordi. E lì ci poserei dentro, oltre a tanto spazio, il suono…